/Contributo a fondo perduto per Pmi – Nuovo Bando Regione Puglia

Contributo a fondo perduto per Pmi – Nuovo Bando Regione Puglia

Vuoi aprire una nuova attività commerciale in Puglia?
O migliorarne una già esistente?

Approfitta del nuovo bando regionale
per usufruire di un finanziamento a fondo perduto!

La regione Puglia ha lanciato il nuovo bando “Interventi a favore delle Pmi nel settore del commercio” che permette ai piccoli commercianti pugliesi – con particolare attenzione rivolta alle donne – di migliorare la propria attività o di aprirne una nuova.

Qual è l’intensità dell’aiuto?

Il nuovo bando prevede un aiuto concesso nella forma di contributo a fondo perduto .

– nel limite massimo di Euro 25.000,00, pari al 70% sulle spese ammesse, per i programmi di investimento presentati da PMI del commercio;
– nel limite massimo di Euro 50.000,00, pari al 70% sulle spese ammesse, per i programmi di investimento presentati da associazioni temporanee di impresa o da consorzi.

Chi può usufruirne?

Sono ammesse a beneficiare delle agevolazioni le Piccole e Medie imprese (ditte individuali e società) che rispettino i criteri espressi nel Regolamento.

Quali sono le iniziative agevolabili?

– “ammodernamento”: il programma che sia volto ad apportare innovazioni nell’impresa con l’obiettivo di conseguire un aumento dei volumi di vendita e/o un miglioramento delle condizioni ecologiche ivi compreso il trasferimento volontario volto a rispondere alle esigenze di cambiamento della localizzazione delle unità locali;

– “ampliamento”: il programma che sia volto ad accrescere la potenzialità di un’unità locale esistente attraverso l’incremento significativo della superficie di vendita dell’unità locale non inferiore al 20% di quella preesistente;

– “ristrutturazione”: il programma che sia volto alla modifica della formula distributiva e/o delle merceologie trattate nell’unità locale esistente.

Come viene liquidato il finanziamento?

– La prima quota pari al 50% del contributo massimo concedibile, può essere erogata esclusivamente a titolo di anticipazione, previa presentazione di fideiussione bancaria o assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta rilasciata a favore della Regione Puglia, di importo pari all’anticipazione richiesta maggiorata del 5%, a garanzia delle somme erogate. L’anticipazione deve essere richiesta entro e non oltre 30 giorni successivi all’atto di concessione del contributo.

– La seconda quota a saldo, sarà erogata ad avvenuta realizzazione del 100 % del progetto e a seguito dell’invio dell’apposita istanza con la documentazione allegata.

Quali sono i termini di scadenza del bando?

La compilazione della documentazione inerente la domanda di ammissione al contributo dovrà essere effettuata on-line a partire dalle ore 12.00 del 4 marzo 2013 ed entro le ore 12.00 del 4 aprile 2013.

N.B. Sulla base dell’ordine cronologico (data e ora di presetazione delle domade) fino ad esaurimento delle risorse dispobinili (€6.579.387,24) sarà predisposto un elenco dei progetti finanziabili.

Se vuoi conoscere ulteriori info o vuoi richiedere una consulenza qualificata per partecipare al bando, contattaci senza impegno.

Compila il form in basso, il dott. Petrelli sarà lieto di offrirti una prima consulenza gratuita!